2014

FERIE DOCENTI : INTERPRETAZIONE INACCETTABILE DELL’ARTICOLO 54 DELLA LEGGE DI STABILITA’ 2013

Alcuni Dirigenti Scolastici stanno interpretando l’articolo 54 della Legge di stabilità 2013 (n°228 del 24.12.2012, in G..U. 29.12.2012) in maniera arbitraria e priva di qualunque fondamento: intendono infatti decurtare dai 36 gg. complessivi (32 + 4 di festività soppresse) 19 giorni delle festività natalizie e pasquali.

Il motivo si riferisce, scorrettamente, al testo dell’articolo 54 che recita:

“Il personale docente di tutti i gradi di istruzione fruisce delle ferie nei giorni di sospensione delle lezioni definiti dai calendari scolastici regionali, ad esclusione di quelli destinati agli scrutini, agli esami di Stato e alle attività valutative.”

La “riforma” Fornero delle pensioni è un imbroglio!

quota-96

Lo afferma la stessa ex ministro in una lettera di risposta ai Quota96!

IL MIUR RISPONDE POSITIVAMENTE ALLE DIFFIDE COBAS : PER VISITE MEDICHE, TERAPIE ED ESAMI DIAGNOSTICI SI PUO’ UTILIZZARE LA MALATTIA PIUTTOSTO CHE I PERMESSI

medico_medium

A seguito di una diffida inviata alle istituzioni scolastiche dai Cobas Scuola, il Miur ha risposto il 12 maggio con un chiarimento del dirigente dell’Ufficio IV – Direzione Generale per le Risorse Umane Dr. Francesco Magno e poi con il più ufficiale  Avviso del Capo Dipartimento, Dr.ssa Sabrina Bono, pubblicato sul sito del MIUR in data 29 Maggio 2014, con il quale si esclude esplicitamente l’applicabilità della Circ. D.F.P. n. 2/2014 al personale del Comparto Scuola. Pertanto, chi dovesse sottoporsi a visite mediche,terapie ed esami diagnostici durante l’orario di lavoro potrà continuare a utilizzare la “malattia” piuttosto che i permessi retribuiti.

A seguito del chiarimento e dell’avviso del MIUR abbiamo diffidato e diffideremo i Dirigenti Scolastici  dal continuare nell’applicazione erronea della circolare Prot. 5181 del 22/04/2014, impedendo al personale che ne faccia richiesta di usufruire dei permessi per malattia finalizzati a visite mediche, terapie ed esami diagnostici.

Il TAR riconosce il diritto all’integrazione tramite le ore di sostegno

 Giustizia è fatta: sono ben 40 le famiglie, in stragrande maggioranza residenti a Lucca e provincia, che hanno visto riconosciuto dal Tribunale Amministrativo Regionale della Toscana il diritto ad avere sin da subito le ore di sostegno negate per i loro figli diversamente abili nel corso del corrente anno scolastico. Non solo: come indennizzo per il ritardo con cui è arrivata la sentenza , il giudice ha altresì riconosciuto il diritto al risarcimento del danno per tutti gli alunni

Geografia economica disciplina "tappabuchi"

Continua da parte del Ministero della Pubblica Istruzione lo scempio nei riguardi della “Geografia Economica”. Dopo il colpo letale assegnato alla disciplina dal riordino Gelmini del 2010, con l'eliminazione dagli Istituti Nautici e dai Professionali per il Commercio e, soprattutto, con la drastica riduzione del potenziale formativo negli Istituti Tecnici Commerciali (gli unici in cui è sopravvissuta),

SCHEDA TECNICA SUGLI SCATTI E POSIZIONE ECONOMICA ATA

Bisogna distinguere tra

1)     non utilità di un determinato anno ai fini della progressione di carriera;

2)     impossibilità di percepire come trattamento ordinario più di quanto percepito nel 2010.

La reliquia

A Chieri (TO), nell'Auditorium del Liceo di Stato "Augusto Monti", all'insaputa e senza il consenzo del Collegio Docenti, venerdì 24 gennaio è stata esposta l'urna contenente la reliquia di Giovanni Bosco...

Mobilitiamoci contro l'ennesima beffa ai precari

Mobilitiamoci-contro-l-ennesima-beffa-ai-precari_twniitype2

ATTIVARE I PAS IN OGNI REGIONE !!!!

Presidio venerdì 7 febbraio ore 16.30

RETTORATO - via Po 17  - Torino

Primo importante successo nei ricorsi collettivi per il diritto al sostegno scolastico

La prima ondata dei ricorsi collettivi di ben 45 famiglie, assistite dall’avv. Marco Tavernese, contro la negazione del diritto al sostegno per gli alunni diversamente abili ha ottenuto un primo importante successo: