Non adozione dei libri di testo della Moratti

DEMORATTIZZIAMO LA SCUOLARIFORMA moratti BOCCIATA

Non adozione dei libri di testo della Moratti: si può!

ADOTTIAMO DELIBERE CONTRO I NUOVI LIBRI DI TESTO DELLA MORATTI
Stasera - martedì 11 maggio 2004 - il Consiglio di Interclasse plenario (tutte le classi con docenti e genitori rappresentanti) della Scuola Elementare del 6° Circolo Didattico "Iqbal Masih" di Quartu Sant'Elena (Cagliari) ha deliberato di proporre al Collegio dei Docenti, che si terrà martedì prossimo, di confermare i testi già adottati ed in uso quest'anno per le future (a.s. 2004-2005) seconde, quarte e quinte, mentre per le classi prime e terze abbiamo deliberato di richiedere alle case editrice i testi con la vecchia organizzazione di cui ai programmi del 1985 e, comunque, in assenza di risposte da parte delle case editrici di adottare i testi in uso nelle classi prime e terze nell'anno scolastico in corso.
Le motivazioni addotte dal Consiglio d'Interclasse (che ha deliberato a maggioranza con 1 solo docente contrario e con il resto dei docenti e tutti i genitori favorevoli) sono varie e legate essenzialmente al rispetto della libertà d'insegnamento, alla violazione di tale libertà da parte del Consiglio dei Ministri e del MIUR nel voler imporre, contra legem, le Indicazioni Nazionali (in luogo dei vigenti programmi della scuola elementare - DPR 104-1995 -), all'atteggiamento delle case editrici che "genuflesse" ai voleri della Moratti hanno preparato dei nuovi testi (con una fortissima riduzione dei contenuti) TUTTI (dicesi TUTTI) modulati sulle Indicazioni Nazionali. Si aggiunga che l'interclasse ha stigmatizzato tale atteggiamento (sia del MIUR che delle case editrici, in qualche modo pensiamo "convinte?!?" dalla Ministra, ed ha adottato la delibera allegata in relazione alla scelta (effettuata dal Collegio dei Docenti del 31 marzo u.s.) di confermare l'organizzazione modulare esistente, di non esprimere alcuna scelta di criteri per i tutor e di non frequentare alcun corso per acquisire la "specifica" formazione richiesta ai supermaestri.
Pensiamo che questa sia una scelta assolutamente coerente (che confidiamo sarà confermata dal Collegio dei Docenti) ed invitiamo il maggior numero di scuole ad adottare analoghe iniziative.
ADOTTIAMO DELIBERE CONTRO I NUOVI LIBRI DI TESTO DELLA MORATTI
Mentre scrivo ho avuto notizia, dal Coordinamento bolognese per la difesa del tempo pieno e prolungato, che a Bologna si è aperto un varco con una casa editrice (Giunti) sulla disponibilità dei "vecchi" testi.
Vi allego il carteggio (formato RTF-zip).

Ciao a tutte/i

Nicola Giua RSU COBAS del 6° Circolo Didattico "Iqbal Masih" Quartu S.E. (Cagliari)